Per conoscermi

NERGI®, un frutto millenario!

NERGI® è un frutto appartenente alla specie Actinidia arguta, già noto come kiwi siberiano, o baby-kiwi.

La coltura dell’Actinidia arguta è rimasta a lungo selvatica e poco conosciuta perché le piante disponibili producevano frutti molto vulnerabili, di difficile conservazione e mantenimento.

Negli anni Novanta, alcuni botanici neozelandesi hanno avuto la buona idea di incrociare tra di loro alcune piante di questa specie al fine di migliorare complessivamente la loro qualità. Di qui sono emerse nuove nuove varietà, che hanno mantenuto le caratteristiche organolettiche e le qualità nutrizionali delle varietà originali, differenziandosi per una tenuta migliore maneggevolezza una maggiore conservazione dei frutti. NERGI® appartiene a questa nuova generazione di varietà.

Queste varietà ottenute da impollinazione naturale non sono OGM-Organismi Geneticamente Modificati.

Ci sono piante sia maschili, sia femminili. Il fogliame è deciduo e la fioritura avviene a metà maggio, mentre i frutti crescono in grappoli durante l’estate.

La pianta produce tra i 10 e i 50 kg di frutta.

La raccolta viene effettuata a mano, frutto per frutto, tra fine agosto e inizio settembre, a seconda dell’annata e del territorio di produzione.

NERGI® è il frutto di una coltura rispettosa della natura.

I produttori di NERGI® conducono i loro frutteti secondo i principi dell’agricoltura sostenibile e biologica. Acqua ed elementi nutritivi sono apportati con grande parsimonia in base alle esigenze dell’impianto. Fino ad oggi, la pianta ha dimostrato un’ottima resistenza a malattie, non rendendo così necessario alcun intervento chimico durante il ciclo di produzione del frutto.

In primavera, durante la fioritura, api e calabroni sono ghiotti dei fiori bianchi della pianta, molto profumati.

I NERGI®coltori rappresentano la nuova generazione di impreditori frutticoli – tendenzialmente di giovane età – che apprezza e dà continuità al lavoro di famiglia. Un Nergeto occupa generalmente appezzamenti di dimensioni limitate, inferiori a 1 ettaro di media.

Una volta installato correttamente l’impianto, i corridoi laterali sono mantenuti erbosi per ridurre al minimo l’erosione del suolo e promuovere lo sviluppo armonioso della flora e della fauna, essenziali per l’equilibrio complessivo del frutteto.

 

In determinate condizioni di produzione, NERGI® può presentare dei piccoli segni sulla buccia, assolutamenti privi di origine patologica, che altresì non vanno ad alterare il gusto e la qualità organolettica dei frutti.

La polpa di NERGI® può anche essere leggermente rosata: si tratta di un’evoluzione naturale del frutto legata alle condizioni di produzione (tipo di suolo, condizioni climatiche in campo…), che però non influenza minimamente il suo gusto, tantomeno la sua sicurezza alimentare.

NERGI® è coltivato in Italia, in particolare in Piemonte, nella zona pedemontana del Cuneese. Ma i Nergeti sono presenti anche in Francia e in altri Paesi dell’Europa meridionale.

Segui le
mie news

Per ricevere la newsletter,
inserisci la tua email.
Grazie

Hai idee, suggeriment, proposte...
Contattami

Dove si può acquistare NERGI®? Contattaci a partire da settembre perché nei mesi precedenti il prodotto non è disponibile sul mercato, dove rimane fino a novembre.
Grazie

NERGI® lo trovi…
vicino a te

PER SAPERE DOVE TROVARMI A DUE PASSI DA VOI,
LANCIATE SOPRA UNA RICERCA